Giornata mondiale della persona con disabilità

Giornata mondiale della persona con disabilità

Il Messaggio del Presidente SIRN Dott. Stefano Paolucci

Oggi è la giornata mondiale della persona con disabilità e la società italiana di riabilitazione neurologica intende partecipare con alcune considerazioni sulla contingenza che stiamo vivendo. Il covid 19 ha messo i sistemi di assistenza e di riabilitazione di fronte ad una condizione di stress.  Si è cercato di rispondere alle conseguenze dirette della epidemia non lasciando indietro, per quanto possibile, le altre condizioni patologiche. Tuttavia, il sovraccarico sanitario ha in parte penalizzato l’intervento a favore delle condizioni di cronicità. Inoltre, la necessità del distanziamento sociale ha creato notevoli problemi a quella rete di solidarietà e di supporto fondamentale per venire incontro ai diritti della persona con disabilità.

Proprio per questo , come Presidente della Società Italiana di Riabilitazione Neurologica, intendo rinnovare l’attenzione e la collaborazione che storicamente abbiamo sempre avuto verso le persone con disabilità. Il patto che abbiamo sottoscritto poco più di un anno fa attraverso la carta di Foligno, dove abbiamo formalmente preso l’impegno di mettere in campo una serie di azioni collaborative con le associazioni delle persone con disabilità, purtroppo, in questi mesi è stato limitato dalla contingenza pandemica. Nel prossimo futuro, che tutti speriamo portatore di nuovi interventi di prevenzione e di terapia contro il Covid-19, potremmo riprendere queste nostre azioni con rinnovato vigore nella convinzione che il ruolo della riabilitazione è quello di stare dalla parte delle persone malate per poter favorire il miglior recupero funzionale e un nuovo progetto di vita. Auspico, quindi, che questa giornata possa essere il simbolo della ripartenza dopo questa dura battaglia contro la pandemia. Questo ci permetterà anche di migliorare i nostri modelli di intervento che in questo periodo hanno talvolta mostrato dei punti di debolezza. Il rinnovo di questo patto tra professionisti sanitari che si occupano di riabilitazione neurologica e persone con disabilità ci permetterà di raggiungere insieme questi nuovi traguardi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *