Disturbi della Coscienza e Gravi Cerebrolesioni acquisite

COORDINATORI ATTIVITA’ SEZIONE SPECIALE GCA e DOC Dr.ssa Estraneo Anna, UO Neurologia/Stroke Unit, Ospedale SM della Pietà, Nola (NA), Neuroriabilitazione Fondazione Don Gnocchi IRCCS, Firenze e Sant’Angelo dei Lombardi (AV) Dr.ssa Formisano Rita, UO post-coma, Fondazione Santa Lucia, IRCCS, Roma Board: De Tanti A, Zampolini M., Lucca L., La Porta F., Scarponi F., Leonardi M, Intiso D, Bartolo M, Masotta O. AGGIORNAMENTO PROGETTI IN CORSO Progetto multicentrico L’effetto delle comorbidita’ sull’evoluzione a breve e lungo termine dei disordini della coscienza da grave cerebrolesione acquisita. (Leader: A. Estraneo) (vedi pdf per protocollo e analisi) Il Progetto ha arruolato 298 pazienti con DoC in 23 centri partecipanti. Sono stati sottomessi due articoli …

Covid-19 e riabilitazione

Cochrane Rehabilitation: The Interactive Living Mapping: has been completely reorganized according to the advancement of the rapid living systematic review. Now the map refers to the research questions established with the World Health Organization (WHO) rehabilitation programme, that is cross-related with the limitations of functioning and phases as agreed with the WHO; WFNR Statement on the SARS-CoV2/-COVID Pandemic Urgent Measures for the Containment of the Coronavirus (Covid-19) Epidemic in the Neurorehabilitation/Rehabilitation Departments in the Phase of Maximum Expansion of the Epidemic. Not only pulmonary rehabilitation for critically ill patients with COVID-19

Sezioni

Coordinatore Generale delle Sezioni e dei Gruppi di Studio Prof. Carlo Cisari La SIRN, nell’ottica di valorizzare specifiche competenze, nonché di consentire una diffusione a livello regionale della cultura neuroriabilitativa, ha istituito tre di!erenti tipologie di Sezioni:Sezioni Regionali – aventi ciascuna un proprio consiglio, composto da un Coordinatore, dei Consiglieri, un Rappresentante per i Rapporti con il Sistema Sanitario ed un Responsabile per la Comunicazione.Sezioni Speciali – degli Special Interest Group, a cui i soci possono fare riferimento per l’approfondimento di specifiche tematiche in ambito neuroriabilitativoGruppi di Studio – Gruppi a!erenti alla SIRN, aventi una durata limitata nel tempo, legata a specifici progetti.Ciascuna Sezione o Gruppo di Studio ha a …

Scuola SIRN

La scuola di Formazione Permanente in Riabilitazione Neurologica ha lo scopo di promuovere e diffondere la cultura neuroriabilitativa tra i medici specialisti e le professioni sanitarie Obbiettivi principali Favorire la crescita di una cultura interprofessionale della riabilitazione neurologica,Contribuire alla formazione di esperti della riabilitazione neurologica nell’ambito delle singole professionalita’. Come si diventa “ESPERTI” in riabilitazione NeurologicaCompetenza teorica Competenza scientifica Abilità tecnico-pratica Consiglio della Scuola DirettoreNicola Smania – nicola.smania@univr.itAssistantAlessandro GiustiniBoardDonatella BonaiutiFrancesca GimiglianoMauro MancusoCarlo TrompettoAdvisory BoardGiuseppe Galardi – Maria Luisa Gandolfi – Andrea Martinuzzi – Angela Modenese – Stefano Tamburin

La Riabilitazione della Persona con Neglect dopo ictus

Microsoft Word – La riabilitazione della persona Neglect.docx Scuola di formazione SIRN-Società Italiana di Riabilitazione Neurologica In collaborazione con SINP-Società Italiana di Neuropsicologia – Corso di Formazione a Distanza

GESTIONE DELLE FUNZIONI INTESTINALI IN NEURORIABILITAZIONE

Corso di Formazione a Distanza – FAD Introduzione al Corso Carlo Cisari (Novara)Neurofisiopatologia dell’intestino neurologico Gabriele Bazzocchi (Bologna) La stipsi da oppioidi Gabriele Bazzocchi (Bologna)I disturbi intestinali nella Malattia di Parkinson Margherita Torti (Roma)I disturbi intestinali nella Sclerosi Multipla Claudio Solaro (Moncrivello VC)Farmacologia nella persona con intestino neurologico Antonella Spinelli (Milano) Gestione intestinale nella persona con neurolesione (dalla fase acuta alla cronicità)Jacopo Bonavita (Trento) Le risposte dell’irrigazione transanale per gestire timing evacuazione e migliorare la qualità di vita delle persone con disfunzione intestinale Gabriele Bazzocchi (Bologna) Dimostrazione pratica e Take home message Carlo Cisari (Novara) COORDINATORE DEL CORSO Carlo Cisari Direttore Scuola di Formazione SIRN OBIETTIVI DEL CORSO Fornire informazioni …

LA NEURORIABILITAZIONE IN ETÀ EVOLUTIVA

5° Corso della Scuola Superiore SIRN Brindisi, 21-22 Febbraio 2020 (residenziale) e 18-19 dicembre 2020 (webinar FAD) Sala Conferenze Museo Archeologico Provinciale “F. Ribezzo” Responsabile Scientifico: dr. Antonio Trabacca Razionale scientifico La neuroriabilitazione in età evolutiva, in questi ultimi decenni, si è modificata grazie al contributo della ricerca in neuroscienze, incidendo in maniera significativa sia sui percorsi diagnostici, sia sui protocolli terapeutico-riabilitativi. Dalla neurofisiologia alla neuroradiologia, dalla neuropsicologica alla neurogenetica, è un universo che si sta aprendo a concetti innovativi che obbligano tutti i neuroriabilitatori a modificare le proprie prassi riabilitative. Il 5° Corso della Scuola Superiore SIRN sulla neuroriabilitazione in età evolutiva rivolto ai professionisti implicati in questi percorsi …

Carta di Foligno

Protocollo d’intesa tra associazioni e Società Italiana di Riabilitazione Neurologica “Carta di Foligno” La Società Italiana di Riabilitazione Neurologica, d’intesa con le Associazioni di pazienti e persone con disabilità che sottoscrivano il presente documento, si impegnano a diffondere ed implementare le seguenti tematiche. Il coinvolgimento della “Persona” e del caregiver nei processi di cura e riabilitazione deve essere parte integrante, non opzionale, della personalizzazione del progetto riabilitativo. La disabilità è spesso il risultato di condizioni complesse secondarie a gravi danni del sistema nervoso centrale e, conseguentemente, diventa fondamentale il coinvolgimento della persona con disabilità e del caregiver. Studi clinici indicano come il coinvolgimento attivo nel processo riabilitativo migliori l’outcome. Il …